Fotovoltaico

RBLuxNotizie

CONTO ENERGIA: FINANZIAMENTI IMPIANTI SOLARI FOTOVOLTAICI

CONTRIBUTI SOLARI IN CONTO ENERGIA: è finalmente arrivato anche in Italia il finanziamento in conto energia: sarà così possibile vendere l’energia elettrica prodotta con impianti fotovoltaici medio-piccoli!

pannello

Il 19 Settembre 2005 è difatti entrato in vigore il DL 387/2003 di recepimento della Direttiva europea per le fonti rinnovabili (Direttiva 2001/77/CE). Questo si spera darà l’impulso vincente per permettere anche in Italia il buon successo degli impianti solari per la produzione di energia elettrica, esattamente come è già accaduto in Germania, dove i finanziamenti in conto energia hanno permesso il decollo del settore fotovoltaico..

A grandi linee il conto energia funziona così:

Posso installare l’impianto fotovoltaico sulla mia abitazione o azienda in qualsiasi momento ( rispettando solo alcune scalette burocratiche ), in poco tempo e senza partecipare ad estenuanti gare di punteggio o affrontare pratiche burocratiche pluriannuali!

NON riceverò più un contributo a fondo perduto come accadeva fino a poco tempo fa, quindi pagherò tutto l’impianto di tasca mia . La cosa anche se sembra assurda è decisamente migliore rispetto ai finanziamenti a fondo perduto, in quanto quel vecchio modo di finanziare è stato a nostro parere MOLTO controproducente visto che richiedeva prassi lunghissime e burocrazia infinita, con il risultato a nostro parere di aver diffuso ulteriormente la burocrazia e non l’energia solare…. dopotutto la Germania è il secondo stato solare fotovoltaico al mondo grazie proprio a questo nuovo tipo ti finanziamento in conto energia!

Il cliente invece potrà vendere l’energia prodotta al gestore elettrico nazionale, ricevendo periodicamente per gli impianti da 1 a 20 kWp una cifra di 0,445 Euro al kWh ( normalmente il prezzo medio di acquisto per gli utenti residenziali del kWh è di circa 18 centesimi di Euro! )

In pratica grazie al conto energia potrò vendere l’energia prodotta ad un prezzo di circa due volte e mezzo il prezzo a cui poi il gestore stesso me la rivende per i miei scopi privati.

I kWh prodotti mi vengono ulteriormente regalati: il gestore elettrico oltre a pagarmi i kWh prodotti me li scalerà comunque dalla bolletta!

Il gestore dovrà comperare l’energia prodotta per 20 anni al prezzo pattuito inizialmente.

Terminati i 20 anni l’energia prodotta la potrò invece usare direttamente per i miei usi privati e quindi le bollette che si riceveranno saranno a quel punto relative alla differenza tra quello che produrrò nell’arco dell’anno e quello che invece avrò consumato.

R.B. LUX 15M 3-10-08